Violazioni Protocollo AntiCovid, indagine della Procura Federale sull’Avellino

LEGA PRO – La Procura Federale ha aperto un’indagine su alcune società di Serie C, per eventuali violazioni del protocollo AntiCovid. Al momento, a finire nel mirino degli inquirenti, Avellino, Casertana, Ravenna, Pro Patria e Vibonese. Ai Falchetti sono stati già rifilati 26.000 euro di ammenda, mentre si attendono eventuali provvedimenti per quanto concerne gli altri club sopracitati.

Secondo quanto riportato dai colleghi di Sport Channel 214, l’U.S. Avellino 1912 deve rispondere della violazione dell’art. 4 comma 1 e dell’art. 44 comma 1 delle Noif. Sarebbero diverse le inadempienze della società irpina, “legate a ritardi e verifiche di tamponi e sierologici che porteranno al massimo ad una multa ed una squalifica dell’amministratore del club, Paola Luciano, e del responsabile sanitario, il dottor Antonio Bianco“.

La Dottoressa Luciano e il Dottor Bianco saranno interrogati venerdì prossimo a Roma, accompagnati dall’Avvocato Eduardo Chiacchio, sempre vicino alle dinamiche biancoverdi.

Leggi anche:

Avellino Calcio, Salvatore Di Somma: “Dopo il Bari ci siamo rilassati”

Avellino ai Playoff Serie C, il Video motivazionale del club biancoverde

avatar
Nato ad Avellino il 26 dicembre 1996, ha conseguito la Laurea Triennale in Scienze della Comunicazione e attualmente studia Corporate Communication e Media presso l'Università degli Studi di Salerno. Giornalista pubblicista dal 30 settembre 2020, ama, segue e pratica lo sport più bello del mondo.