San Tommaso-Palermo non si gioca allo Stadio Partenio-Lombardi di Avellino?

L’A.C.D. San Tommaso Calcio comunica che in data odierna ha provveduto ad inviare una missiva a tutte le autorità preposte rispetto al rischio di disputa della gara San Tommaso – Palermo con limitazioni di accesso al pubblico.

L’A.C.D. San Tommaso al riguardo precisa che la condizione di alternanza “casa-trasferta” con l’U.S. Avellino 1912 indicata al Dipartimento Interregionale della serie D all’atto dell’iscrizione al Campionato (con annessa indicazione del campo di gioco “Partenio – Lombardi” quale sede per la disputa delle gare interne, su autorizzazione del sindaco dott. Gianluca Festa), non sarà rispettata il giorno 12/01/2020.
In tale data allo stadio “Partenio – Lombardi” è prevista sia la gara Avellino – Vibonese (Campionato di Serie C, Girone C), sia quella tra San Tommaso e Palermo (valida per il Campionato di Serie D, Girone I).

Ravvisata l’impossibilità di individuare una soluzione per la condivisione della gestione dell’impianto con l’U.S. Avellino 1912, malgrado l’impegno del comune con la promozione di due appuntamenti ai quali, in quello decisivo per la ratifica di un eventuale accordo, la società dell’U.S. Avellino 1912 ha fatto venire meno la sua presenza, l’A.C.D. San Tommaso Calcio si sente in dovere di far presente che la gara più importante della storia della squadra del Quartiere di Avellino rischia di giocarsi non solo lontano dalla città, ma anche in una struttura dove non potrebbe essere garantita la presenza del pubblico a causa delle note carenze strutturali persistenti in Provincia di Avellino.

Nel rispetto della società che sarà ospitata il 12/01/2020 l’A.C.D. San Tommaso Calcio informa che nel caso di mancata presa in considerazione alla nota fatta pervenire alle diverse autorità interessate in data 26 novembre 2019, nel giro dei prossimi giorni assumerà una decisione definitiva che vedrà l’ufficializzazione della gara, tra l’altro prevista in diretta sull’emittente Eleven Sport, presso lo stadio “Fina” di Montemiletto con probabile possibilità di accesso al pubblico fissata in sole 100 unità (compresi i tesserati delle squadre in distinta).

Con l’intento di non dar vita ad alcuna vena polemica l’A.C.D. San Tommaso Calcio, in conclusione, tiene a precisare che un’eventuale mancata disputa nella città di Avellino della gara in oggetto rappresenterebbe un enorme danno di immagine per il capoluogo, oltre a penalizzare la stessa scrivente che si vedrebbe privata del servizio di biglietteria, oltre che dell’interesse di eventuali partner pronti ad utilizzare la loro immagine in un evento di caratura superiore alla normalità.

Leggi anche:

Comunicato del San Tommaso Calcio sull’utilizzo dello Stadio Partenio-Lombardi di Avellino