Pagelle Avellino-Padova 0-1: Voti e Giudizi ai Lupi (Playoff Serie C 2021)

PAGELLE AVELLINO-PADOVA – L’Avellino dice addio al sogno Serie B, cedendo il passo al Padova di Andrea Mandorlini. Decisiva la rete di Della Latta. Qui di seguito le pagelle dei Lupi dopo l’ultima partita della stagione biancoverde.

Le Pagelle dell’Avellino

FORTE (Voto 7): Non può nulla sul gol di Della Latta, ma si rivela fenomenale in più di un’occasione su Ronaldo e Chiricò. Portiere di un’altra categoria.

LAEZZA (Voto 5,5): Il capitano biancoverde gioca appena un tempo, provando a suonare la carica, ma senza successo. Si fa male al gomito ed è costretto ad alzare bandiera bianca nell’intervallo; (dal 46′ ERRICO Voto 6: Braglia lo getta finalmente nella mischia, al momento più opportuno. Il ragazzo classe ’99 prova a fare la differenza, puntando Germano, prima, e Pelagatti, poi. Non sempre, però, riesce a trovare gli spazi giusti per incidere in area di rigore.)

DOSSENA (Voto 5): Il protagonista in negativo di questo doppio confronto. Dopo l’errore in marcatura all’andata, è sfortunato in occasione del gol di Della Latta, sul quale perde il rimpallo nello scontro aereo con Rossettini. Chiude comunque in crescendo la sua stagione, confermandosi un ottimo difensore in ottica futura.

ILLANES (Voto 5,5): Nervoso sin dai primi minuti, si becca subito il giallo e rischia in più di un’occasione il secondo giallo; (dal 78′ MICELI S.V.)

RIZZO (Voto 6): Si impegna e corre a tutto campo sulla sua corsia di competenza, prima nel centrocampo a cinque e poi nella difesa a quattro di Braglia. Sbaglia anche lui qualcosa in fase di impostazione, ma è uno dei pochi a provarci.

ADAMO (Voto 4): Inconcludente e sempre al posto sbagliato nel momento sbagliato. Prova a creare problemi con la sua corsa, ma finisce sempre per sbagliare semplici passaggi.

ALOI (Voto 5,5): Torna dalla squalifica e prova a far valere la sua fisicità in mezzo al campo. In fase di costruzione, però, viene completamente oscurato da Ronaldo, messo a uomo da Mandorlini; (dall’84’ BERNARDOTTO S.V.)

D’ANGELO (Voto 5): Primo tempo in ombra per l’ex Potenza, che non riesce a far valere velocità e tempi di inserimento. Nella ripresa prova a crescere, ma non incide come potrebbe; (dal 78′ DE FRANCESCO S.V.)

TITO (Voto 5): Brutta partita dell’esterno mancino biancoverde, che appare stanco e impreciso sin dalle prime battute. Sbaglia tanto anche nella ripresa, pur spingendo di più con l’aiuto di Errico.

MANIERO (Voto 6): Unico attaccante che si è dannato l’anima in questi playoff. Fa a botte con i difensori centrali biancoscudati per tutti i 90 minuti, provando a pressare a tutto campo la retroguardia veneta. Ha la palla dell’1-1 a pochi minuti dallo scadere, ma il suo colpo di testa finisce largo.

FELLA (Voto 4): Inesistente, come in tutti questi playoff. Snervante, a tratti; (dal 66′ SANTANIELLO Voto 5,5: Parte in posizione centrale, per poi allargarsi sulla destra nella speranza di trovare più palloni giocabili. Non sempre riesce nell’intento e fatica a rendersi pericoloso negli ultimi 16 metri.)

Leggi anche:

Avellino eliminato dai Playoff di Serie C: le dichiarazioni di Maniero post partita

Avellino eliminato dai Playoff di Serie C: le dichiarazioni di Laezza post partita

Avellino eliminato dai Playoff di Serie C: le dichiarazioni di Braglia post partita

Cori Razzisti in Padova-Avellino, Di Somma: “Atteggiamento bruttissimo dei tifosi veneti”

avatar
Nato ad Avellino il 26 dicembre 1996, ha conseguito la Laurea Triennale in Scienze della Comunicazione e attualmente studia Corporate Communication e Media presso l'Università degli Studi di Salerno. Giornalista pubblicista dal 30 settembre 2020, ama, segue e pratica lo sport più bello del mondo.