Renate-Avellino 2-1: le Pagelle dei Lupi (Coppa Italia 2020-21)

PAGELLE RENATE-AVELLINO – Si è chiusa la prima partita ufficiale della stagione 2020-21 di Renate ed Avellino, oggi avversarie allo stadio “Città di Meda”, in occasione del primo turno eliminatorio della Coppa Italia. Qui di seguito le pagelle e i voti che hanno meritato i Lupi al termine dei 90 minuti.

Qui di seguito le pagelle dei Lupi dopo Renate-Avellino:

FORTE (VOTO 6): Imperfetto in occasione del gol, ma vede partire tardi il pallone scaricato verso la porta da Ranieri. Nel primo tempo, però, si riscatta e tiene a galla i Lupi con due interventi superlativi;

DOSSENA (VOTO 5): Nel primo tempo, appare piuttosto fermo sulle gambe e soffre maledettamente la velocità degli attaccanti nerazzurri. Poco reattivo; (dal 65′ BURGIO VOTO 6: Un bolide dai venti metri con il pallone all’incrocio dei pali fa sperare l’Avellino. Mostra grandi margini di miglioramento).

MICELI (VOTO 5,5): Il neo capitano dei Lupi prova a guidare il reparto difensivo con la sua personalità, ma non vive una grande giornata. I suoi lanci risultano spesso imprecisi, ma tutto sommato è il migliore del pacchetto arretrato.

ROCCHI (VOTO 5,5): Partita senza infamia e senza lode per il calciatore biancoverde, dà copertura sul suo lato difensivo.

CIANCIO (VOTO 5,5): Indietro di condizione rispetto ai suoi compagni, resta piuttosto bloccato sulla fascia destra, senza spingere eccessivamente.

SILVESTRI (VOTO 5,5): Anonima la sua prestazione, eccezion fatta per una conclusione all’inizio della ripresa. Incassa un’espulsione ingiusta per doppio giallo.

DE FRANCESCO (VOTO 5,5): Prova a prendere per mano la mediana, ma sbaglia tanto, così come i suoi compagni, nel primo tempo.

BRUZZO (VOTO 5,5): Sbaglia tanto nella prima frazione di gioco. Non è ancora nella migliore condizione; (dal 56′ BERNARDOTTO VOTO 6: entra e fa a sportellate con i difensori avversari. Probabilmente c’era un rigore per un fallo su di lui in area di rigore);

ADAMO (VOTO 5,5): Spinge sulla corsia mancina, ma non viene coinvolto tantissimo in fase offensiva. Non è perfetto in difesa, ma è ancora presto per dare un giudizio complessivo sull’ex Casertana.

MANIERO (VOTO 6): Non essendo al top della forma, fa valere la sua esperienza e guadagna diversi falli importanti quando i suoi sono in difficoltà. Fa salire la squadra, ma non è abbastanza lucido in zona gol.

SANTANIELLO (VOTO 5,5): Inizia male, sbagliando più di un controllo e facendo arrabbiare mister Braglia. Nel finale della prima frazione, si scuote con una grande giocata, ma trova la pronta risposta di Gemello. Più pimpante nella ripresa, ma non riesce a pungere come dovrebbe.

Renate-Avellino 2-1

RENATE (3-4-1-2): Gemello; Merletti, Damonte, Magli (34′ st Marafini); Anghileri, Kabashi, Raineri (34′ st Confalonieri), Esposito (28′ st Possenti); Giovinco (20′ st Grbac); Galuppini, Sorrentino (20′ st De Sena). A disp.: Bagheria, Plescia, Rada. All.: Diana.

AVELLINO (3-5-2): Forte; Dossena (20′ st Burgio), Miceli, Rocchi; Ciancio, Silvestri, De Francesco, Bruzzo (11′ st Bernardotto), Adamo; Maniero, Santaniello. A disp.: Pane, Pizzella, Aloi, Burgio. All.: Braglia.

ARBITRO: Gariglio di Pinerolo.

MARCATORI: 10′ pt Giovinco, 30′ st Galuppini, 39′ st Burgio.

NOTE: gara a porte chiuse. Espulso: al 14′ st Silvestri per doppia ammonizione. Ammoniti: Dossena, Silvestri. Recupero: pt 0′.

Leggi anche:

Renate-Avellino: i Lupi omaggiano le vittime dell’Heysel prima della partita (Video)

Luigi Silvestri all’Avellino, domani la firma: è lui il sostituto di Laezza

avatar
Nato ad Avellino il 26 dicembre 1996, ha conseguito la Laurea Triennale in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Salerno. Amante del calcio sin dalla nascita, segue l'Avellino Calcio fin da bambino e resta aggiornato su tutto ciò che riguarda lo sport più bello del mondo.