Michele Bianchini (Procuratore Dossena): “Diverse offerte per Alberto, ma non è in uscita da Avellino”

AVELLINO CALCIO – In casa biancoverde, si continua a lavorare in entrata e in uscita sul mercato, in attesa di un colpo che possa infiammare la piazza irpina in vista del girone di ritorno di Serie C. Nonostante l’addio di Mario Nikolic, resta in bilico anche la posizione di Alberto Dossena, finito un po’ ai margini della rosa dell’Avellino dopo il ritorno di Julian Illanes all’ombra dello “Stadio Partenio-Lombardi”.

A fare chiarezza sull’attuale situazione del difensore classe ’98, arrivato in estate dall’Atalanta a titolo definitivo, c’ha pensato il suo procuratore, Michele Bianchini, intercettato dai microfoni di YSport:Interessamenti per Alberto? Sì confermo, ci sono stati 4-5 sondaggi per Dossena, visto che non ha giocato moltissimo nella prima parte di stagione. Per lui si sono mosse alcune squadre blasonate degli altri due gironi di Lega Pro, un paio sono andate anche oltre la semplice richiesta di informazioni. Per Braglia e Di Somma, però, il ragazzo non è in uscita da Avellino, almeno per il momento.

L’arrivo di Illanes? È chiaro che il ragazzo non l’ha presa bene, ma è normale quando vedi arrivare un altro giocatore nel tuo stesso reparto. Lui è convinto delle sue potenzialità e delle sue qualità, si reputa un buon giocatore e continuerà a lavorare per ritagliarsi il suo spazio, come ha sempre fatto.

Cessione esclusa? Al momento, come in ogni sessione di mercato, non mi sento di escludere nulla. Se dovesse arrivare un’offerta importante calcisticamente, è chiaro che saremmo pronti a prenderla in considerazione. Ad oggi, il ragazzo sta bene ad Avellino e la scelta di venire in Irpinia è stata una decisione pensata e ponderata, con la consapevolezza che potesse essere un altro step importante per la sua crescita. Alla lunga, se riuscirà a metterci anche un pizzico di cattiveria in più, penso possa arrivare tranquillamente in categorie superiori, ha tutto fisicamente e tecnicamente.

Il rapporto con Braglia? Professionalmente buono, il mister lo conosciamo tutti, è un sanguigno e dice sempre le cose come stanno. Ad Alberto, non giocando, è chiaro che girino un po’ le scatole (ride, ndr)…”.

Leggi anche:

Avellino-Cavese 1-0: le dichiarazioni di Illanes nel post partita

Avellino Calcio, ufficiale la rescissione di Mario Nikolic

avatar
Nato ad Avellino il 26 dicembre 1996, ha conseguito la Laurea Triennale in Scienze della Comunicazione e attualmente studia Corporate Communication e Media presso l'Università degli Studi di Salerno. Giornalista pubblicista dal 30 settembre 2020, ama, segue e pratica lo sport più bello del mondo.