Avellino Calcio, le dichiarazioni di Taurino dopo l’amichevole con la Roma Primavera

AVELLINO CALCIO – A margine dei 90 minuti giocati contro la Primavera della Roma, mister Roberto Taurino ha avuto modo di commentare la prestazione dei suoi ai microfoni della stampa locale, a 4 giorni dal test contro la Casertana.

“Abbiamo fatto 70 minuti abbastanza bene, – ha precisato Taurino – abbiamo lavorato su quello che stiamo provando. Abbiamo fatto vedere delle buone cose, anche difensivamente, in un reparto che giocava per la prima volta insieme. C’è mancato il gol, ci deve far rabbia la sconfitta, ma guardiamo altre situazioni. Quando si sbaglia in costruzione, ci sta. La responsabilità dell’errore me la prendo io, perchè io chiedo la costruzione da dietro, potevamo essere un po’ più lucidi. Ringrazio qualche giocatore che si è sacrificato, Tito e Di Gaudio erano febbricitanti e sono rimasti in albergo. Bernardotto ha fatto bene, anche lui era un po’ in difficoltà, ma credo che si sia sacrificato molto bene. C’è da migliorare, abbiamo creato tanto, non sono molto preoccupato per non aver segnato.

Io penso che dopo i primi 10 minuti di difficoltà ci siamo adeguati bene, abbiamo fatto i giusti movimenti per pareggiare l’inferiorità numerica in mediana. Dobbiamo tendere ad essere perfetti in alcune scalata. Una netta sofferenza non l’ho vista. Io li ho visti con il Benevento, hanno gente che palleggia bene a centrocampo, sono molto forti, ma per 70 minuti abbiamo retto bene. É stato un test positivo.

L’infortunio di Murano? Verranno fatti degli accertamenti, ha avuto un colpo sul collo del piede. Con palla non riesce a fare determinate cose, ma sta facendo lavoro atletico. Credo che sia un infortunio meno serio di quello che sia stato descritto.

Il lavoro degli esterni? Hanno fatto tutti abbastanza bene, Micovschi è stato positivo, anche in fase difensiva. Dobbiamo migliorare ancora nel leggere la scalata in avanti. Ricciardi è arrivato molte volte in avanti, poteva mettere alcune palle un po’ più ragionate. Deve cercare di essere un po’ più lucido. Potevamo fare meglio l’attacco dell’area di rigore. Anche Russo e Guagagni possono fare ancora meglio in fase di inserimenti. Devono essere un po’ più lucidi.

Il mercato? Sappiamo che dobbiamo fare delle operazioni, fare delle uscite non è semplice, ma la società si sta muovendo. E’ arrivato Zanandrea ed è arrivato Aya che può darci esperienza e qualità in difesa. Il direttore sa cosa fare, sa cosa gli ho chiesto. Fare allenamento con ragazzi che devono uscire non è facile, ora ci alleneremo al Partenio proprio per adattarci al sintetico e continuare a lavorare”.

avatar
Nato ad Avellino il 26 dicembre 1996, ha conseguito la Laurea Triennale in Scienze della Comunicazione e attualmente studia Corporate Communication e Media presso l'Università degli Studi di Salerno. Giornalista pubblicista dal 30 settembre 2020, è anche speaker di Radio Punto Nuovo da agosto 2021.