Avellino Calcio, Forte: “A Bari ho capito di essere guarito dall’infortunio”

AVELLINO CALCIO – A due giorni dall’impegno casalingo con il Foggia, Francesco Forte ha parlato in conferenza stampa per presentare l’atteso confronto con i Satanelli, senza dimenticare l’importantissima vittoria di Castellammare di Stabia e i suoi interventi decisivi fra le mura del “Menti”.

Avellino Calcio: tutte le dichiarazioni di Francesco Forte in conferenza stampa

Queste le parole di Francesco Forte: “La vittoria di sabato ha un valore molto importante per come è arrivata e per il fatto che ci ha permesso di dare continuità agli ultimi risultati. Un risultato storico per noi e per il club, che non vinceva da 60 anni a Castellammare. Una vittoria molto importante anche per i tifosi e siamo contenti di esserci riusciti.

Detto questo, abbiamo già resettato il tutto, perché mercoledì abbiamo un’altra partita in casa, contro un avversario importante come il Foggia, che mercoledì recupererà diversi giocatori di spessore. Sono reduci da una sconfitta casalinga e ciò renderà la partita di mercoledì ancora più complicata. Noi siamo l’Avellino e dobbiamo puntare a vincere ogni partita. Ne siamo consapevoli. Siamo in corsa per il secondo posto, ma la Serie C è un campionato imprevedibile e quindi non diamo nulla per scontato.

L’abbraccio a fine partita? È la testimonianza che questo gruppo è unito, che questo gruppo è compatto, e si è visto soprattutto in una partita difficile come quella di Castellammare. Cosa è successo dopo Bari? Al San Nicola avevamo iniziato bene, poi ci sono stati quei 20 minuti in cui non abbiamo capito niente. Dopo quella partita, abbiamo capito secondo me di essere una squadra importante e che potevamo giocarcela con tutte, scendendo in campo in un certo modo. Ci siamo guardati negli occhi e ci siamo detti delle cose, imparando dagli errori. In questo il mister ci ha sicuramente aiutato tanto durante la settimana.

La Serie B? Mi auguro di arrivarci con l’Avellino, perché significherebbe arrivarci da protagonista. Questo è il mio obiettivo. Devo ringraziare mister Pagotto e lo staff medico per essermi stati vicini anche nel momento dell’infortunio. Proprio a Bari, nonostante la brutta figura, ho capito realmente di essere guarito. Da lì è scattato qualcosa dal punto di vista personale.

La pressione di stampa e tifosi? Quando ci sono delle critiche, bisogna prenderla in maniera costruttiva, perché si cresce anche così. Lo sfogo del mister? Non ha bisogno di avvocati difensori, saprà chiarire lui tutto quanto. Una cosa è certa: se avessimo un ambiente unito, con la squadra e tutto, sicuramente sarebbe tutto più semplice.

La partita con il Foggia? Una partita da prendere con la molle, perché il Foggia è ad un passo dal suo obiettivo primario e verrà qui per conquistare la matematica salvezza. Andiamo ad affrontare un avversario difficile, una squadra arrabbiata che viene da una sconfitta, quindi dovremo fare in modo che il Partenio diventi la nostra fortezza, come nelle ultime uscite.

Guarda anche:

Avellino Calcio, Rocchi: “L’arrivo di Illanes? Sono a disposizione di Braglia”

Highlights Juve Stabia-Avellino 0-1: Video Gol Maniero e Sintesi

Juve Stabia-Avellino 0-1: lo sfogo di Braglia nel post partita (Video)

La lettera d’amore di una tifosa per l’Avellino (Video)

avatar
Nato ad Avellino il 26 dicembre 1996, ha conseguito la Laurea Triennale in Scienze della Comunicazione e attualmente studia Corporate Communication e Media presso l'Università degli Studi di Salerno. Giornalista pubblicista dal 30 settembre 2020, ama, segue e pratica lo sport più bello del mondo.