Avellino Calcio: le dichiarazioni di Bucaro in conferenza stampa (14 marzo 2019)

AVELLINO CALCIO – Cinque giorni alla ripresa del campionato per l’Avellino di mister Giovanni Bucaro, intento a preparare la sfida casalinga con il Racing Aprilia, in programma il prossimo mercoledì allo stadio “Partenio-Lombardi” alle ore 14.30. Giornata caratterizzata da una singola seduta di allenamento e dalla conferenza stampa del tecnico dei Lupi, che ha fatto il punto sulla situazione psico-fisica dei suoi alla vigilia dell’amichevole con la Primavera del Frosinone.

Di seguito le dichiarazioni rilasciate da mister Bucaro nel corso della conferenza andata in scena nella sala stampa del PalaDelMauro alle ore 18.00.

“Stiamo bene, la squadra sta lavorando bene e vogliamo ripetere le ultime prestazioni di campionato. Io avrei preferito non avere nessun tipo di sosta, perché la squadra stava acquisendo una continuità di risultati importanti, però la situazione è questa e dobbiamo, possiamo, ripartire da ciò che abbiamo lasciato. Sappiamo di non poter più sbagliare, perché la classifica non ce lo permette se pensiamo al nostro obiettivo stagionale.

Diciamo che, se giochiamo mercoledì, sapremo già il risultato di Lanusei e delle altre due squadre che inseguono. Come dicevo, non dipende solo da noi, però noi dobbiamo pensare a vincere e a guardare partita per partita. Mini-ritiro? Sicuramente la partita non ravvicinata ci permette di prepararla nel migliore dei modi sotto più punti di vista.

Infortunati? Pepe ha ricominciato a lavorare, speriamo ritrovi la condizione nel minor tempo possibile. Rizzo non ha nulla di grave ma ha sempre questa infiammazione, che gli dá fastidio ogni volta che inizia a correre. Da valutare il problema ha avuto da Dondoni, che si è fermato, così come la botta accusata da Gerbaudo. Viscovo recuperato, per il resto stiamo tutti abbastanza bene.

Il regolamento della Serie D legato al torneo di Viareggio? Credo che dalla prima all’ultima in classifica non ne abbiano bisogno, però il regolamento è questo e le squadre possono farlo. Per un solo giocatore, non sono d’accordo, capisco che la mancanza di più di due giocatori potrebbe mettere in difficoltà gli allenatori, soprattutto nel caso la rappresentativa vada avanti nella competizione.

Le nostre certezze? Sono quelle che leggo e che dite sempre voi, per il momento continuiamo su questa squadra, perché abbiamo trovato una quadra, ma avremo bisogno veramente di tutti. Sappiamo di non poter sbagliare, i ragazzi lo sanno, ma tutti saranno utili alla causa. La prima cosa che ho detto quando sono arrivato è che servivano alternative importanti per puntare ad obiettivi importanti. Ora ce le abbiamo e dobbiamo sfruttarle.

Sosta più lunga per me? Vengo da due giornate di squalifica, ma per me possiamo mandare sempre mister Cinelli in panchina visto che ha portato bene (scherza ndr).

Il reparto arretrato? La fase difensiva parte dai giocatori davanti, siamo migliorati e cresciuti come squadra. Penso che siamo cresciuti tutti sotto molti punti di vista, a partire dalla fase realizzativa sino ad arrivare a quella difensiva.”

Leggi anche:

Carmine Tommasone ospite a YTalk Avellino

Stati ‘E Pallone 4 marzo 2019: Castiadas-Avellino 0-4

Nato ad Avellino il 26 dicembre 1996, ha conseguito la Laurea Triennale in Scienze della Comunicazione presso l'Università degli Studi di Salerno. Amante del calcio sin dalla nascita, segue l'Avellino Calcio fin da bambino e resta aggiornato su tutto ciò che riguarda lo sport più bello del mondo.
No comments yet! You be the first to comment.

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

error: Content is protected !!