Andrea Soncin su Avellino-Padova: “Sfida davvero equilibrata”

Protagonista della rubrica “Voci Illustri“, format ideato da Eleven Sports e TuttoC.com, il “Cobra” Andrea Soncin ha detto la sua in vista dell’attesissimo scontro fra Avellino e Padova, che si affronteranno nuovamente domani alle ore 17.30 allo “Stadio Partenio-Lombardi”.

Il doppio ex di questo confronto si è espresso così alla vigilia della gara di ritorno delle semifinali playoff: “Tra Padova e Avellino vedo una sfida davvero equilibrata, sarà una partita tra due squadre che possono tranquillamente arrivare fino in fondo, viste le loro qualità: grande esperienza e qualità per i ragazzi di Mandorlini, invece tanta intensità ed organizzazione per i lupi di Braglia.  Per vincere i playoff ci vuole spirito di sacrificio e tanta preparazione a livello fisico, visto che sappiamo quanto sia duro giocare in maniera così ravvicinata. In partite del genere gli aspetti tecnico-tattici possono anche venire meno”.

Soncin è poi tornato sulle sue esperienze da giocatore con le maglie di Padova ed Avellino: “La mia avventura a Padova è stata molto positiva, era stata costruita una squadra giovane, con ragazzi che poi sono arrivati in alto come Darmian, Bonaventura, El Shaarawy. Insieme a me c’era gente molto esperta come Italiano, che si è affermato ad alti livelli come allenatore. Ad Avellino invece a livello realizzativo non è stata una stagione positiva, però è stata un’esperienza importante in una piazza che conosce il calcio, che vive di calcio, che ha tanta passione attorno alla squadra. Abbiamo buttato via i playoff nell’ultima giornata proprio contro il Padova ed era stata una grossa delusione. Ci siamo comunque tolti tante soddisfazioni e anche l’opportunità di giocare in Coppa Italia allo Juventus Stadium con una grande presenza di tifosi dei Lupi ed è stata un’emozione unica”.

Leggi anche:

Mandorlini alimenta le polemiche: “Il Padova non è mai stato tutelato”

Cori Razzisti in Padova-Avellino, Di Somma: “Atteggiamento bruttissimo dei tifosi veneti”

avatar
Nato ad Avellino il 26 dicembre 1996, ha conseguito la Laurea Triennale in Scienze della Comunicazione e attualmente studia Corporate Communication e Media presso l'Università degli Studi di Salerno. Giornalista pubblicista dal 30 settembre 2020, ama, segue e pratica lo sport più bello del mondo.